Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Un artista che abbiamo già potuto conoscere e apprezzare, lui è Jo Brown. E’ tornato a parlarci del suo ultimo lavoro, “Liberi” un brano in italiano, molto importante per l’artista. Mercoledì 10 febbraio era in radio a Senza Filtro Web Radio, intervista che potete riascoltare.
Ciao JO, rieccoci qui, grazie per averci scelto un’altra volta. Sei tornato con un brano in italiano, anche molto bello. Presentati, racconta ai nostri lettori, per chi ancora non ti conosce, chi sei? Chi è Jo Brown, e chi e cosa si nasconde dietro questo nome?
Jo Brown è un cantautore italo-svizzero che ha iniziato il suo percorso musicale a 16 anni con un Contest per ragazzini. Dopo vari anni di gavetta firma un contratto con Megadischi e pubblica quattro singoli. Nel 2015 ha partecipato come figurante per il film di Maccio Capatonda e curato un reportage in collaborazione con il Piccolo teatro di Strehler sull’Opera da tre soldi” di Brecht.
 

⁃ Il tuo precedente brano, “Yes, I’m Cool” era in inglese, com’è andato?
Sono molto contento del risultato ottenuto anche se non è stato facile per via delle restrizioni. Purtroppo la musica necessita di live per poter ripartire veramente. Avevo degli appuntamenti importanti per la promozione di questo pezzo che sono stati rinviati. Spero di recuperarli in qualche modo.


⁃ Raccontaci del tuo inedito “Liberi”, come mai hai scelto di cantare un brano in italiano? Preferisci cantare in inglese o in italiano?

In realtà abbiamo deciso sin dall’inizio di fare un disco metà inglese e metà italiano. Dopo tre singoli in inglese era giusto presentare anche la parte in italiano. E poi Liberi in questo momento storico è il brano che ci descrive meglio. Io preferisco cantare in inglese. Tuttavia, quando ho un testo profondo da raccontare l’italiano resta la lingua più bella.
⁃ Che aspettative hai per questo brano?
Spero di poterlo cantare dal vivo molto presto. Il vero successo è quando la gente lo canta insieme a te. Sono emozioni che non si possono paragonare al numero degli streaming.
 

⁃ Quali sono i tuoi progetti futuri?
Finalmente dopo tanti posticipi arriverà l’album e non vedo l’ora di farvelo ascoltare. Per l’estate dovrebbe uscire ancora un altro singolo in italiano. In futuro poi si vedrà cosa farò.

⁃ Stiamo vivendo tutti un periodo difficile, a causa del covid, quale sarà la prima cosa che farai quando sarà tutto finito? (speriamo presto)
Una bella vacanza all’estero e soprattutto voglio andare a ballare in discoteca. Ma sicuramente non mancherà l’occasione di fare tanti concerti dal vivo.

⁃ Descriviti con un aggettivo, una parola o con una breve frase…

Sono anche quello che ho perso.
⁃ Ti piacerebbe duettare con qualcuno? Se sì, con chi ti piacerebbe cantare?
Aiutooooo. Ho una lista infinita di persone con le quali vorrei duettare. Un grande sogno sarebbe cantare con Bruno Mars o Mary J Blige. Adoro le loro voci e credo si sposino perfettamente con la mia.
 
⁃ Perché la gente dovrebbe ascoltare la musica di Jo Brown?
Jo Brown offre tanti stili e se hai voglia di ascoltare un disco variegato, allora credo che quella sia un’ottima scelta. Riesco ad abbracciare diversi gusti musicali e dal vivo questi brani sono molto d’impatto.
 
⁃ Scrivi la frase che secondo te è la più bella di questo nuovo brano?
Tu sei suono nel silenzio, tu sei l’equilibrio perché sei libero.
 
⁃ Vuoi dedicare a qualcuno questo brano o vorresti ringraziare qualcuno?
Dedico questo brano alla mia amica Yasamine che è a Miami e so che ogni tanto canticchia le mie canzoni e soprattutto lo dedico a Luca, che ho conosciuto tramite i social, ma che mi offre sempre molti spunti di riflessione. Vorrei ringraziare anche in particolare modo Rodolfo e Federica (rispettivamente produttore e regista). Lavorare con voi mi riempie di gioia tutte le volte. Non potevo desiderare compagni di viaggio migliori.
 
⁃ Siamo arrivati a fine intervista… Domanda a scelta.
C’è qualcosa che non ti ho chiesto ma avresti voluto ti chiedessi? Puoi farti una domanda e risponderti.
Cosa ne pensi di Sanremo? Ti dico che è una vera delusione il modo in cui selezionano i giovani emergenti. Ho visto gente tagliata fuori molto brava come La Municipal.

Jo Brown – Liberi (Official Video)


Contatti Social JO BROWN

 

Leave a comment