Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Un’altra intervista, questa un po’ più intima, con il nostro amico SteP. Un artista che abbiamo avuto il piacere di conoscere con altri suoi brani, prima strumentali e poi cantati ma quello di cui ci racconta oggi, penso sia il più intimo e personale di tutti, insieme a “Jerry” (brano strumentale), “Ciao Mà” è un brano che arriva al cuore.


Ciao SteP, bentornato sulle nostre pagine e complimenti per l’ultimo brano, emozionante…
Iniziamo subito presentandoti a tutti coloro che ancora non ti conoscono, raccontaci brevemente la tua storia.
Chi è SteP? E chi è Stefano?
 SteP è il mio nome d’arte da STEfano Passeggio che è il mio nome e cognome

  • Descriviti con una frase?
    Un musicista che in età Vintage ha deciso di mettersi in gioco
  • Perché la gente dovrebbe ascoltare la tua musica?
    Ah non lo so proprio … siate sicuri? Vi piace? Allora fatelo!
  • Veniamo al tuo ultimo lavoro intitolato “Ciao Mà”, per la prima volta ti sei cimentato anche come cantante, vuoi parlarci di questo brano? Com’è nato? Come dicevo è un brano molto intimo, molto intenso.
    Ciao Mà è dedicato a mia madre, persa quando avevo 18 anni. E’ tanti anni che desideravo farlo, ora ci sono riuscito. E’ un regalo per la mia mamma, sperando che arrivi anche lassù. Non ho trovato chi interpretasse correttamente questo brano e cosi l’ho cantato io, non sono un cantante ma spero di essere riuscito almeno a trasmettere l’emozione.
  • Fino a pochi mesi fa ti sei sempre dedicato alla musica strumentale, come mai hai voluto intraprendere la strada della scrittura? E sempre con tematiche forti… Raccontaci un po’…
    Beh, io più facilmente compongo musica e quindi ho iniziato cosi, poi però mi piace anche creare canzoni con testo e quindi ora quando riesco a trovare voci a cui piacerebbe cantare il mio brano lo faccio volentieri. E’ il giusto completamento. Per quanto riguarda le tematiche, sono argomenti su cui mi piace dire la mia e quindi mi esprimo.
  • Scrivi la frase più significativa del tuo ultimo brano?
    “…l’immagine del tuo sorriso è sbiadita”
  • Raccontaci un aneddoto importante o divertente riguardante la musica…
    Su l’ultimo brano una cara ascoltatrice mi ha raccontato che gli era molto piaciuto ed anche il fatto di aver utilizzato Mà e non Mamma, chiedendomi il motivo di questa scelta.
  • Cosa ti aspetti dal tuo prossimo futuro?
    Mi aspetto prima la salute e poi di arrivare alle orecchie di un numero sempre maggiore di persone.
  • Cosa dobbiamo aspettarci ancora da te, continuerai a fare canzoni o tornerai a fare musica?
    Da me bisogna aspettarsi sempre di tutto, sono un istintivo e quindi potrei anche proporre qualcosa di completamente nuovo, chissà!
  • Siamo arrivati a fine intervista… Domanda a scelta.
    C’è qualcosa che non ti ho domandato ma che avresti voluto ti chiedessi? Puoi farti una domanda e risponderti.
    Mi hai chiesto tutto ed anche di più. Non sono uno a cui piace parlare di se. Sono felice quando la gente ascolta la mia musica…tutto il resto è noia!

 

Contatti Social SteP

Instagram 
Facebook 
Youtube
Spotify

 

Leave a comment