Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Questa è una recensione particolare, abbiamo voluto rendere omaggio a un personaggio televisivo molto amato, un volto noto che ci ha lasciato troppo presto. Non era una cantante ma anche solo per il fatto che ci ha provato merita di essere su questo magazine. La canzone “Donna Altalena” è molto bella e significativa. Ora lasciamo spazio alla penna della scrittrice Maida Bovolenta, con le sue riflessioni.
 

Nadia Toffa a “Le Iene”

Ho sempre creduto che la vita fosse disporre sul tavolo, nel miglior modo possibile, le carte che ti sei trovato in mano. Invece all’improvviso ne arriva una che spariglia tutte le altre, e la vita è proprio come ti giochi quell’ultima carta.

Le parole di Nadia, poste all’inizio nel suo libro, sono forti dirette vere. Mi è sempre piaciuta questa piccola grande Donna, uno scricciolino biondo che bucava lo schermo con il suo sorriso, la sua grinta, la tenacia, l’entusiasmo con cui affrontava l’ennesimo servizio per Le Iene. Nel suo libro racconta degli appostamenti che potevano durare giorni ma che nei montaggi sembravano essere così facili da fare. Di chi la sosteneva, di chi aveva contro. Della malattia che l’aveva colpita, invece, ne parla poco, lo fa percepire. Racconta del giorno in cui è svenuta nell’albergo che stava per lasciare, delle cure e non cure che riceveva in ospedale.

 

La malattia, l’avere bisogno di aiuto, mi hanno costretto a riprendere contatto con la mia parte più tenera di difesa, quella più umana.


Il suo racconto, così a tu per tu con il lettore, mi ha fatto commuovere, pensare e poi commuovere ancora. Una grande inviata, una grande donna, un’immensa perdita.

Fiorire D’Inverno – il libro di Nadia Toffa

 

Il 13 agosto, a un anno dalla sua scomparsa, la madre ha voluto rendere nota una canzone che la stessa Nadia aveva Inciso e che fino a quel momento era rimasta inedita:

“Donna altalena”

Nel testo rimarca la peculiarità di avere tanto da dare ma senza pretendere:

“Sono una donna che ti desidera Ma che non ha… bisogno di te”, 

di saper rivestire ogni ruolo pur rimanendo:

Attenta e buffa, a volte goffa L’avresti detto mai eppure… quanta stoffa!"

Il gioco simboleggia il suo essere bambina che lascia il posto alla donna adulta in un alternarsi di vertiginose emozioni. Speranza e paura poste sul piatto della bilancia, che oscilla ma non demorde:

Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te Che ho paura di perdere la chiave.

Nadia ritorna ad essere presente in ogni riga, in ogni nota, come se non se ne fosse mai andata via.

Il brano è armonioso, la sua voce è squillante, sicura e dolce. Ricordiamo ancora una volta che Nadia amava cantare ma non era una cantante ma per la seconda volta ha dato prova che era in grado di fare e ottenere tutto quello che voleva. Una grande Donna che mancherà.

"Non importa quanto vivi ma come vivi." 

Forse è la frase più impressa nelle nostre menti, una frase che fa parlare, fa discutere e sicuramente fa pensare. A Nadia piaceva vivere, sicuramente non voleva andarsene così presto, come nessuno di noi, però anche questo voleva essere un insegnamento, un incitamento a vivere più intensamente la vita senza sprecare il tempo a lamentarsi, non sempre è facile ma possiamo provarci.

 

Scritta da: Nadia Toffa, Fabio Brignole e Maria Beatrice Sinigaglia

DONNA ALTALENA

Sono una donna che ti desidera
Ma che non ha… bisogno di te
Una donna randagia e indomita
A cui piace vestire i panni della complice
Dell’amica, dell’amante paziente
Compagno d’avventure incosciente
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave
Spericolata speranza di sorpassare gli ostacoli
Ma che non sa fare i calcoli
Attenta e buffa, a volte goffa
L’avresti detto mai eppure… quanta stoffa!
Dipingo la pelle di raggi fluorescenti
Quando le tue mani sono assenti
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave
Altalena che volteggia in un bosco
Ricco di profumi che sanno di legno
Trampolino per acrobazie circensi
Eclettica sensualità…
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave
Ho talmente tanti sogni nel cassetto per te
Che ho paura di perdere la chiave

Contatti utili NADIA TOFFA

Sito Web Fondazione Nadia Toffa
Instagram
IG Fondazione Nadia Toffa
Facebook
IG Fans Club Nadia Toffa
Amazon “Libri”
YouTube
Spotify

 

Leave a comment